Other Worlds
06/05/2010

Ho già parlato di Makoto Shinkai come di un talentuoso creatore di anime giapponese. Erede indiretto di Myazaki (che nulla ha avuto a che fare nella sua crescita professionale e artistica se non ispirandolo) si è distinto per molti lavori di qualità eccezionale (“5 centimetri al secondo” per citarne uno).

Oggi presento il suo primo lavoro: un piccolo cortometraggio del 1991 prodotto interamente da solo (proprio come “Lei e il suo Gatto“). Come una piccola poesia, esprime un dialogo maturo tra due persone che si amano. Spicca come sempre la sua capacità di esprimere stati d’animo attraverso il saggio uso di luci ed effetti visivi.

Annunci

Lei e il suo Gatto (“Kanojo to Kanojo no Neko”)
03/02/2010

Lei e il suo gatto” è un cortometraggio di soli 5 minuti del maestro Makoto Shinkai, datato 1999.
Un opera semplice ma profonda. In bianco e nero, con una musica che si affaccia timida e appena accennata.
La storia narra di un intero anno di vita di un gatto e delle sua padrona, del loro rapporto, del loro amore incondizionato.
Nessuno dei due è in grado di capire il mondo dell’altro, ma questo non è un vero ostacolo per chi legge nell’animo delle persone a cui vuole bene. I momenti di questa convivenza vengono scelti lungo le stagioni che si susseguono portando all’occhio dello spettatore quella silenziosa sinergia creatasi tra i due protagonisti.

Un piccolo gioiello se si considera che per realizzarlo, interamente da solo, l’autore ha usato solo un Mac.
Persino il doppiaggio è stato fatto da lui (il gatto) e dalla sua ragazza (Lei).

In breve un’opera “casalinga”, che di amatoriale ha ben poco. Una vera e propia poesia del sentimento animata.
Riuscire ad esprimere tutto questo in 5 minuti, non è decisamente cosa per tutti.

5 Centimetri al secondo
12/01/2010

Vincitore del Lancia Platinum Grand Prize di quest’anno, come miglior anime, presso il Future Film Festival, assegnatogli “per la capacità di coniugare poesia, arte e perizia tecnica, disegno animato e nuove tecnologie, in una storia emozionante e profonda segnata da una regia di esemplare maestria; dove ogni elemento strutturale del film, dalla sceneggiatura fino al montaggio, ci comunica grande professionalità e forte ispirazione”.

Ci racconta di tre stagioni delle vita che fotografano tre momenti del cuore.
Tre pietre preziose. Nella cura nei disegni, nelle animazioni fluide, nel realismo dei paesaggi, nei cieli che sono dei veri e propri quadri, nelle dolci musiche suonate al pianoforte… in ogni singolo fotogramma si sente la poesia e l’amore del creatore di questo splendido anime: Makoto Shinkai.

Un sogno… un breve viaggio in un mondo magico, lontano dal frastuono e dalla fretta delle nostre vite. Ci si innamora della dolcezza e della fragilità dei personaggi e dopo averli accompagnati per pochi passi devi già dire loro addio. Ma forse è meglio così.
Un capolavoro di animazione nipponica che attraverso la malinconia dei suoi personaggi suona le corde della nostra anima.
Un concentrato di poesia,  arte, passione, sentimenti ed emozioni che emergono in ogni sequenza.

La vicinianza, la lontananza…. fisica ed emotiva. Un file rouge che si intreccia indelebilmente nella vita dei protagonisti attraverso gli anni.
Delicati e fragili, non riescono a superare le difficoltà di un amore platonico e mai veramente vissuto, quindi assoluto. Si perdono nella malinconia e nella routine alla ricerca di una felicità che non troveranno mai veramente.
La nostalgia delle pulsioni del cuore ritorna come metro di giudizio di una vita che poteva essere meravigliosa quando, ancora giovani, osservavano l’infinito del cielo e le prospettive che esso rappresenta, come metafora della crescita, ma che nella realtà inaridisce i sentimenti e inibisce il cuore e la volontà. E resta l’amaro in bocca per il finale. Un amaro che a ben rifletterci è solo evocato dalla poetica dell’autore e dalle atmosfere (il passaggio delle stagioni, la musica, i colori…), ma che appartiene a noi stessi e il rammarico per “ciò che poteva essere” che tutti abbiamo nella nostra esistenza.

Per vederli in streaming:

Episodio 1
http://www.megavideo.com/?v=XYNZP1DZ
Episodio 2
http://www.megavideo.com/?v=VOECVAPZ
Episodio 3
http://www.megavideo.com/?v=0Y0DHW1U