Quando gli occhi dicono tutto.

Questa è la storia di uno sguardo.
Uno sguardo che ci racconta il potere delle emozioni. Al di là delle scelte razionali, degli egoismi e della vita.

La Storia:

Negli anni ’70, l’artista serba Marina Abramovic ha vissuto un’intensa storia d’amore con l’artista tedesco Ulay (Frank Uwe Laysiepen). Per 5 anni hanno vissuto insieme in un furgone dedicandosi all’arte. Quando hanno sentito che il loro rapporto stava finendo, hanno deciso di dirsi addio. Non un addio qualunque: un saluto cercato, profondo e sublimato. Unico.  Marina decide di partire dal lato orientale della Muraglia Cinese sulle sponde del Mar Giallo, mentre Ulay dalla periferia sud occidentale del deserto del Gobi. I due cammineranno novanta giorni per poi incontrarsi a metà strada dopo aver percorso entrambi 2500 chilometri, abbracciarsi dirsi addio, per sempre. 23 anni più tardi, nel 2010, quando Marina era già un artista consacrata, il MoMa di New York dedicò una retrospettiva al suo lavoro. In questa retrospettiva, Marina si è seduta per tre mesi, sei giorni su sette per 7 ore condividendo un minuto di silenzio con ogni sconosciuto che si sedeva di fronte a lei.

 

Ulay arrivò senza che lei ne fosse a conoscenza… a voi la visione.

 

 

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: