Il vecchio contadino

La storiella

C’era una volta un vecchio contadino cinese che lavorava la terra con l’aiuto di suo figlio e di un cavallo…un giorno il figlio arrivò trafelato dicendogli:”Che disgrazia,il cavallo è scappato!”…”perchè la chiami disgrazia figliolo”disse il padre..”vediamo cosa ci porta il domani!”…

Dopo pochi giorni il cavallo tornò accompagnato da una bellissima giumenta…”Che fortuna!padre!!!”esclamò il ragazzo..”il nostro cavallo ne ha portato un altro!”…..”Perchè la chiami fortuna?”escalmò il padre “vediamo cosa ci porta il domani”…

Pochi giorni più tardi il ragazzo volle montare il nuovo cavallo che però non abituato ad esser cavalcato,lo fece cadere e rompere una gamba…”Padre!che disgrazia!mi son rotto una gamba!!”escalmò il ragazzo…ed il vecchio:”perchè disgrazia!vediamo cosa ci porta il domani!”…

Il ragazzo però non era convinto e si lamentava nel suo letto…Pochi giorni dopo passarono nel villaggio gli inviati del re per raccogliere i ragazzi da  portare alla guerra,e vedendo il giovane invalido lo lasciarono lì…

La riflessione Ovvia

Tutti noi tendiamo a trarre valutazioni quando ancora non abbiamo completamente chiara ed esposta la situazione da giudicare. Tuttavia è anche vero che spesso tale situazione non ha un inizio ed una fine ben definite.
Questa storiella ci racconta che la corretta valutazione di ciò che accade si può perseguire solo con il tempo. Con il senno di poi, potrebbe dire qualcuno.

Un tantino ovvio non credete?

La riflessione un po’ meno Ovvia

Quello che invece vorrei sottolineare è il fatto che le nostre valutazioni con il tempo risultano spesso errate. Quando questo succede nel presente cerchiamo mille giustificazioni perché non ci piace avere torto, ne con gli altri e tantomeno con noi stessi. Eppure quando queste valutazioni appaiono errate dopo tanto tempo abbiamo meno problemi ad accettarlo. Il tempo è una mangifica giustificazione che mette tutti d’accordo nel non poter colpevolizzarci.

e quindi?

La riflessione ancora meno Ovvia

E’ che l’errore in realtà non esiste.
Se oggi valutiamo un fatto come una disgrazia o viceversa lo facciamo grazie ad una struttura mentale che ha un senso solo nel momento in cui tale valutazione viene prodotta. Quando fra 10 anni penseremo di aver commesso un errore nel formulare quella valutazione in realtà non sarà la stessa struttura ad emttere il verdetto, ma un nuovo Io che è il risultato della sommatoria tra il precedente Io e le esperienze che inevitabilmente hanno portato ad una sua modifica in quel delta temporale.

Anche questa mi pare una bella giustificaizone, non credete?

Advertisements

5 Risposte

  1. …non sono proprio d’accodo sulla impossibilità di fare delle valutazioni sulla positività o meno di certi eventi. Non giudizi assoluti magari, ma che però per certi intervalli di tempo non possono che risultare corretti o almeno giustificati.

    ..finirei la storia cinese così: venne un bandito e sparò al vecchio, che morì sul colpo (anzi sparò anche al figlio, che poi non si dica che poteva finire peggio) senza lasciargli neanche il tempo di dire: vediamo cosa ci riserva il domani!

    • “..finirei la storia cinese così: venne un bandito e sparò al vecchio, che morì sul colpo (anzi sparò anche al figlio, che poi non si dica che poteva finire peggio) senza lasciargli neanche il tempo di dire: vediamo cosa ci riserva il domani!”

      Sei il solito genio….! Pero non vale togliere l’osservatore in grado di emettere il giudizio! Se un albero cade nella foresta e non c’è nessuno a sentire il tonfo..è caduto davvero? Sparati 30 anni in un tempio ZEN e poi mi dici se hai trovato la risposta!
      Un abbraccio!

  2. La storia è molto interessante ed apre tante riflessioni.
    Io ne aggiungerei ancora un’altra:
    “Non è possibile giudicare gli eventi.”.
    E’ qualcosa di molto difficile, ma probabilmente non si è mai nella possibilità di vedere quali effetti porterà un evento.
    La vera saggezza sta nel non giudicare affatto. In fondo, il bene e il male non esistono!
    Ma credo che riuscire in un intento del genere richieda una capacità non comune e ben poco accessibile ai più.

    • “La vera saggezza sta nel non giudicare affatto. In fondo, il bene e il male non esistono!
      Ma credo che riuscire in un intento del genere richieda una capacità non comune e ben poco accessibile ai più.”

      Aggiungerei che spesso non è neanche davvero desiderata. Per poter essere osservatori esterni talmente immanenti da non essere toccati da nulla si deve fondamentalmente rinunciare al desiderio e per grandi linee alla vita così come la intendiamo noi (emozioni, amore, odio…).

  3. Non concordo con questa visione della storia.
    Una disgrazia o un evento favorevole sono tali in quanto sono percepiti da noi in modo positivo o negativo. Dunque nel momento in cui noi percepiamo un evento negativo, questo evento ci causa dolore ed è una disgrazia. Gli effetti di questo evento possono in seguito rivelarsi positivi, senza però poter cancellare il dolore causatoci e dunque la disgrazia (cioè la mancanza di grazia). Lo stesso dicasi per una fortuna o evento positivo.
    Dunque le nostre valutazioni, basandosi su eventi non oggettivi (i benefici o danni causati da un evento) ma soggettivi (la mia percezione dell’evento stesso) non possono non essere corrette, perchè rispecchiano il nostro stato d’animo e non possono che essere veritiere.
    I concetti di grazia e disgrazia sono legati alla felicità, che è un sentimento che trascende dalle condizioni oggettive ma si genera dal nostro stesso stato d’animo, su cui gli eventi esterni influiscono ma non lo determinano totalmente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: